▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...
InnovationCity

Da ABB il più piccolo robot industriale

Il nuovo IRB 1010 è progettato per soddisfare la crescente domanda di dispositivi intelligenti indossabili da parte dei consumatori. Il robot, più preciso della categoria, con un carico utile di 1,5 kg per la massima qualità di produzione, consuma il 20% di energia in meno grazie al controller OmniCore E10 che consente ai produttori di migliorare l'efficienza energetica e ridurre i costi.

Robotica e manufacturing

ABB ha lanciato il robot industriale più piccolo di sempre, che offre nuove possibilità per una produzione più veloce, flessibile e di alta qualità di dispositivi intelligenti indossabili. Grazie alle sue dimensioni compatte, il nuovo IRB 1010 offre ai produttori di elettronica l'opportunità di aumentare la produzione di dispositivi come orologi intelligenti, auricolari, sensori e health tracker attraverso l'automazione."Il mercato dei dispositivi intelligenti indossabili sta accelerando rapidamente, con proiezioni che stimano una crescita a due cifre tra il 2022 e il 2028", ha dichiarato Rui Liang, Managing Director della linea di business elettronica di ABB Robotics. “Per far fronte a questa crescita, le aziende richiedono soluzioni robotiche compatte, adatte agli spazi di produzione ristretti delle linee di produzione elettronica e in grado di gestire con precisione i piccoli componenti utilizzati nei dispositivi indossabili. Essendo il robot più preciso della sua categoria per carichi utili fino a 1,5 kg, il nostro IRB 1010 soddisfa queste esigenze, consentendo alle aziende di massimizzare la produzione e la produttività mantenendo i più alti livelli di qualità del prodotto".

Il nuovo IRB 1010 è stato progettato per adattarsi agli spazi ristretti e alle macchine speciali tipiche degli ambienti di produzione elettronica. Con uno sbraccio di 370 mm e un ingombro di 135 mm per 250 mm, l'IRB 1010 è più piccolo del 30% rispetto all'attuale robot più piccolo di ABB, l'IRB 120. Queste dimensioni compatte consentono di aumentare il numero di celle di produzione, mantenendo i più alti livelli di prodotto. Queste dimensioni compatte aumentano il numero di celle che possono essere inserite negli spazi di produzione, consentendo ai produttori di aumentare la produzione attraverso layout di fabbrica a più alta densità.

In grado di gestire carichi fino a 1,5 kg, l'IRB 1010 ha il carico utile più elevato della sua categoria, con la capacità di sollevare un peso fino a tre volte superiore rispetto a robot analoghi. Questa maggiore capacità di carico, unita a un tubo dell'aria di diametro maggiore che fornisce una maggiore potenza per l'aspirazione del vuoto, consente la gestione simultanea di più oggetti, permettendo di trattare più oggetti all'ora. Si aprono inoltre nuove opportunità di applicazione, tra cui la pelatura di pellicole, la movimentazione di materiali, l'assemblaggio, l'incollaggio e l'ispezione. La produttività è ulteriormente migliorata dall'inclusione di sei sistemi di frenatura, che consentono al braccio robotico di rimanere in posizione anche quando è fermo. Eliminando il tempo necessario al robot per recuperare la posizione dopo un arresto o una pausa, la produzione può essere ripresa più rapidamente, consentendo all'IRB 1010 di fare di più in meno tempo rispetto agli altri robot della sua categoria.

La chiave dell'elevata precisione dell'IRB 1010 è il controllore OmniCore E10 di ABB, che offre una ripetibilità di posizione e di percorso di 0,01 mm, ai vertici della categoria. Grazie al suo design sottile, il controllore è adatto all'assemblaggio di piccoli pezzi in applicazioni in cui le dimensioni delle celle di produzione devono essere ridotte al minimo. Il controllore offre la flessibilità necessaria per soddisfare requisiti in continua evoluzione, grazie alla connettività digitale integrata e alle oltre 1000 funzioni aggiuntive che ne consentono una facile scalabilità. Consumando fino al 20% di energia in meno rispetto ai precedenti controllori IRC5C di ABB, l'OmniCore E10 consente inoltre ai produttori di ridurre i costi energetici e migliorare l'efficienza energetica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di InnovationCity.it iscriviti alla nostra Newsletter Gratuita.

Related news

Ultime Notizie

The Circle si espande e avvia a Roma il primo ettaro di acquaponica in…

L’ampliamento dell’impianto romano di The Circle, la più estesa azienda agricola acquaponica d’Europa, raggiungerà una dimensione produttiva totale di…

L'edizione 2024 della Milano Digital Week aprirà i battenti il prossimo…

Il filo conduttore di quest’anno sarà il “Nuovo linguaggio della città. Tra Intelligenza Artificiale ed espressioni umane” e si declina in 6 track tematici:…

La logistica in Emilia-Romagna vale quasi 10 mld di euro, il 9 percento…

In Emilia-Romagna il fatturato della Logistica, nel corso 2023, ha raggiunto il valore di 10,9 miliardi di euro, in crescita del 5,7% rispetto all'anno…

Tetra Pak: dai cartoni per bevande alle soluzione per esterni firmate…

Grazie alla collaborazione tra le due aziende, i cartoni per bevande assumono un nuovo valore dopo il riciclo, all’interno di un prodotto pregiato e performante.

Notizie più lette

Cybersecurity, debutta il premio alla migliore azienda del settore sicurezza

Si alza il sipario sulla prima edizione del premio 'Italian Security Awards' dedicato al mondo della sicurezza. Da oggi, fino al 22 luglio potete votare…

Chemours pubblica il Bilancio di Sostenibilità 2023

Il rapporto mostra come le partnership di Chemours aiutano a promuovere la gestione ambientale e la responsabilità sociale

Empoli FC scopre i nuovi talenti calcistici grazie all’AI generativa di…

Si chiama Talent Scouting ed è un progetto realizzato con IBM, Computer Gross e la squadra toscana Empoli FC. Di fatto un innovativo strumento di intelligenza…

RCYL, nasce la bicicletta in plastica dal riciclo delle reti da pesca

RCYL è una city bike interamente realizzata con rifiuti di plastica. Realizzata per il 50% con vecchie reti da pesca, RCYL è, ad oggi, la prima bicicletta…

Iscriviti alla nostra newsletter

Join our mailing list to get weekly updates delivered to your inbox.

Iscriviti alla newsletter