▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...
InnovationCity

FIFA World Cup 2022, i mondiali più tecnologici di sempre. Dal raffreddamento degli stadi al pallone con il sensore incorporato

L’innovazione tecnologica permea ormai ogni aspetto della vita e delle abitudini. Anche il mondo dello sport sta conoscendo una particolare evoluzione in questo senso e i mondiali in Qatar del 2022 ne stanno dando la riprova. Parallelamente allo sviluppo di prodotti costantemente più tecnologici, i livelli di sicurezza di questi ultimi devono sempre essere garantiti.

Sport e innovazione

Nel mondo del calcio la tecnologia è stata introdotta per la prima volta nel 1980, con l'analisi video delle partite. Allenatori e giocatori possono rivedere il gioco e analizzare i movimenti dei calciatori, avendo così la possibilità di guardare il match da una prospettiva del tutto nuova. Circa 40 anni dopo, le tecnologie avanzate ormai dominano il Calcio in generale e in particolare la Coppa del Mondo FIFA che si sta svolgendo in Qatar. L'idea è quella di sfruttare diversi tipi di tecnologie per migliorare l'esperienza dentro e fuori dal campo, come nella regolazione della temperatura negli stadi, nell’inclusione di tifosi ipovedenti e nell'analisi esaustiva del gioco supportata da un sistema di intelligenza artificiale, con l’utilizzo del pallone più intelligente della storia come protagonista indiscusso. “Per ciascuno di questi dispositivi e sistemi tecnologici è indispensabile garantire sicurezza e affidabilità - afferma Maria del Mar Cañabate Ariza, Project Manager GMA - attraverso la conformità che prova il rispetto delle direttive e dei regolamenti tecnici nazionali che definiscono i criteri di conformità locali dei prodotti. E qui entra in gioco TÜV SÜD che, avendo sedi ed esperti qualificati in tutto il mondo, compreso il Middle East, ha relazioni consolidate con le autorità di regolamentazione e gli organismi nazionali di certificazione”.


Al Rihla: il pallone connesso
All'inizio dell'anno Adidas ha annunciato la produzione di "Al Rihla", il pallone da gioco ufficiale della Coppa del Mondo 2022. Al Rihla, che in arabo significa "il viaggio", è stato progettato per supportare le più alte velocità di gioco e per tracciare e trasmettere ogni spostamento del pallone a una velocità di 500 volte al secondo.
Questo è possibile grazie all’Adidas Suspension System, composto da un sensore di movimento a 500 Hz in sospensione nel nucleo della sfera di gioco, capace di raccogliere dati incredibilmente precisi sul movimento della palla e condividerli con gli Ufficiali di gara, attraverso la tecnologia Ultra-Wideband (UWB) e un sistema di posizionamento locale. Questi dati sono poi utilizzati dai Video Assistant Referees (VAR) per ottenere informazioni istantanee che aiutano a ottimizzare il processo decisionale, in alcune occasioni, cruciale per la partita. Tecnologia che è servita anche alla FIFA per decidere a chi assegnare il gol della partita Portogallo – Uruguay verificando, tramite il sensore interno, se vi fosse stato o meno tocco di Cristiano Ronaldo.


Tecnologia VAR (Video Assistant Referee)
La tecnologia VAR è stata introdotta in occasione della Coppa del Mondo di Russia nel 2018 e ha riscosso un successo tale da essere estesa a tutti i principali campionati europei negli anni successivi. Quest'anno la FIFA ha annunciato una nuova tecnologia di fuorigioco semi-automatico (SAOT), in uso per la prima volta proprio nella Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar. La nuova tecnologia utilizza 12 telecamere di rilevamento dedicate e distribuite intorno allo stadio che, insieme ai dati del pallone di gioco, fornirà un avviso automatico di fuorigioco al VAR ogni volta che il pallone viene tirato a un giocatore in posizione di fuorigioco. Questo ridurrà la dipendenza dai lunghi replay del VAR per determinare se un giocatore è in fuorigioco o meno.

Animazione 3D
Dopo che la decisione del VAR è stata presa, i dati generati dalle telecamere e dal pallone creeranno animazioni 3D automatizzate per rappresentare la posizione dei giocatori nel preciso momento in cui essi erano in fuorigioco. Questa animazione 3D mostra le migliori prospettive possibili per una situazione di fuorigioco e viene proiettata sugli schermi dello stadio, oltre a essere messa a disposizione dei partner televisivi della FIFA per mostrarla al pubblico nel modo più chiaro possibile.

Fifa Player App

Sviluppata sulla base dei suggerimenti dei giocatori professionisti, la Fifa Player App fornisce ai giocatori approfondimenti sui dati relativi alle loro prestazioni in campo e a quelle di compagni e avversari, poco dopo ogni partita.

Tecnologia di raffreddamento degli stadi
Spostiamoci fuori dal campo: il Qatar ha anche sviluppato tecnologie per aiutare i giocatori e i tifosi a mantenersi freschi nel clima desertico, con temperature previste tra i 21 e i 26 °C. Sette degli otto stadi sono stati costruiti con l'Advanced Cooling Tech, una tecnologia rivoluzionaria che mantiene fresca l'atmosfera all'interno dello stadio. La tecnologia funziona attraverso un centro di energia vicino allo stadio, da cui l'acqua refrigerata viene portata all'impianto tramite una conduttura. Una volta arrivata, l'aria fredda viene spinta sul campo di gioco e sui posti a sedere degli spettatori. I sistemi utilizzano l'isolamento e il raffreddamento spot per renderli il più ecologici possibile.

Partite tradotte in Braille

A supporto delle persone con disabilità visiva è stata fondata Bonocle, una start up del Qatar, che con il suo prodotto converte i contenuti digitali in linguaggio Braille, permettendo così ai non vedenti di partecipare attivamente alle partite del mondiale. Per farlo basta collegare lo smartphone al dispositivo, includendo otto chiodini in plastica che emergono dalla superficie, muovendoci sopra il polpastrello e trasformano le immagini in linguaggio Braille
Come già detto, un prodotto tecnologico è anche un prodotto sicuro, la cui affidabilità è spesso data per scontata dal consumatore finale ma che deve in realtà rispettare e adempiere determinati e stringenti requisiti stabiliti per legge. In un mercato diversificato e globalizzato come quello che conosciamo, uno degli ostacoli maggiori per commercializzare i propri prodotti tecnologici è proprio la conoscenza di questi requisiti a livello locale. Per questo, il servizio GMA (Global Market Access) di TÜV SÜD può dare un valido aiuto alle aziende fabbricanti e distributrici di prodotti o componenti tecnologici.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di InnovationCity.it iscriviti alla nostra Newsletter Gratuita.

Related news

Ultime Notizie

The Circle si espande e avvia a Roma il primo ettaro di acquaponica in…

L’ampliamento dell’impianto romano di The Circle, la più estesa azienda agricola acquaponica d’Europa, raggiungerà una dimensione produttiva totale di…

L'edizione 2024 della Milano Digital Week aprirà i battenti il prossimo…

Il filo conduttore di quest’anno sarà il “Nuovo linguaggio della città. Tra Intelligenza Artificiale ed espressioni umane” e si declina in 6 track tematici:…

La logistica in Emilia-Romagna vale quasi 10 mld di euro, il 9 percento…

In Emilia-Romagna il fatturato della Logistica, nel corso 2023, ha raggiunto il valore di 10,9 miliardi di euro, in crescita del 5,7% rispetto all'anno…

Tetra Pak: dai cartoni per bevande alle soluzione per esterni firmate…

Grazie alla collaborazione tra le due aziende, i cartoni per bevande assumono un nuovo valore dopo il riciclo, all’interno di un prodotto pregiato e performante.

Notizie più lette

Cybersecurity, debutta il premio alla migliore azienda del settore sicurezza

Si alza il sipario sulla prima edizione del premio 'Italian Security Awards' dedicato al mondo della sicurezza. Da oggi, fino al 22 luglio potete votare…

Chemours pubblica il Bilancio di Sostenibilità 2023

Il rapporto mostra come le partnership di Chemours aiutano a promuovere la gestione ambientale e la responsabilità sociale

Empoli FC scopre i nuovi talenti calcistici grazie all’AI generativa di…

Si chiama Talent Scouting ed è un progetto realizzato con IBM, Computer Gross e la squadra toscana Empoli FC. Di fatto un innovativo strumento di intelligenza…

RCYL, nasce la bicicletta in plastica dal riciclo delle reti da pesca

RCYL è una city bike interamente realizzata con rifiuti di plastica. Realizzata per il 50% con vecchie reti da pesca, RCYL è, ad oggi, la prima bicicletta…

Iscriviti alla nostra newsletter

Join our mailing list to get weekly updates delivered to your inbox.

Iscriviti alla newsletter